Chi sono

Gabriella Paolini

manovale digitale

maledetta toscana

https://about.me/gabriella.paolini

https://www.linkedin.com/in/gabriellapaolini/

 

Queste sono alcune delle mie passioni…

l’origami:
Non sapete che cos’è? Datemi un foglio di carta e lo trasformerò in un fiore, un gabbiano, un pegaso, una gru, una rana…
la lettura:
Mi piace vivere i libri. Soprattutto quelli che parlano di terre lontane. Jorge Amado è uno dei miei preferiti, anche perché ha scritto “Gabriella, garofano e cannella”.
la fotografia:
E’ una passione che riguarda tutto ciò che  è immagine. Amo fotografare le cose, gli animali e le persone (soprattutto quelle che mi piacciono), gli attimi, il tempo. Cerco di raccogliere le immagini belle o curiose che incontro. Sono un cronista dell’immagine.
la musica:
Strimpello male piano, chitarra e le mie corde vocali, ma suono molto bene Spotify. Mi piace la buona musica. Quale sia buona musica ovviamente lo decido io. Amo la musica italiana d’autore, il Jazz (quello delle origini), il Blues e la musica sud americana, ma questa lista non è esaustiva.
Per me la musica deve colpire la pancia (per farti muovere), la testa (per farti pensare), ed il cuore (per farti amare).

Che altro ancora ?

Amo scrivere poesie, viaggiare, recitare, disegnare.

 

Ho sognato una vita

di stagioni sicure

ero il padre e la madre

di azioni del caso e dell’orgoglio.

Ivano Fossati da “Macrame'” Edizioni Il Volatore

 

Sono un po’ saggia e un po’ buffona.  Contattami su Facebook